Molti ci chiedono perché abbiamo deciso di occuparci dei cani e terminali, cosa ci ha spinto ad una scelta cosi difficile, ma particolare. In fondo ci sono tanti cani giovani e sani che possono essere salvati e trovare poi adozione.

Noi invece riteniamo che gli Fultimi tra gli ultimi siano quelli che hanno più bisogno di noi.

Cani che vivono dietro le sbarre di un canile da 15 anni,che non harno mai visto il cielo,l’erba, la morbidezza di un cuscino, il calore di una casa. malati abbandonati proprio nel momento in cui avevano pia Cani bisogno del loro umano accanto.

Cani che ormai hanno perso la speranza, che non né un’occasione.

E’ una scelta che spaccail cuore perché siamo consapevoliche l ·che potremo trascorrere insieme a loro sarà limitato, ma anche giorno d’amore può riscattare una vita di nulla.

Vedere queste creature che conoscono solo cemento, fame e freddo correre per la prima volta in un prato, adagiare le loro ossa stanche e doloranti su un divano, mangiare del cibo adatto alle loro bocche senza denti e guardare per la prima volta il mondo con la curiosità di un cucciolo ci ripaga di tutta la tristezza che ci assale ogni volta che poi ci lasciano per sempre.

I cani che sono passati di qua prima di volare sul Ponte dell arcobaleno hanno potuto scoprire che esiste anche il bello ed il buono della vita.

Perché come diciamo sempre “non importa quanto, ma come…

Ognuno di loro rimane per sempre vivo nei nostri cuori e questo significa che per qualcuno saranno importanti in eterno.

Non è forse questo il loro riscatto?